VENERDI’ 20 SETTEMBRE alle ore 18.00 nella Sala degli Specchi si terrà una conferenza a cura dell’architetto Mario Tassoni dal tema: “Architetture dell’anima nelle terre di Siena. La Pieve di Ponte allo Spino” La Pieve di Ponte allo Spino di Sovicille riserva molte sorprese di come è stata concepita. Il disegno armonico dell’organizzazione spaziale risulta essere la sommatoria di diversi metodi geometrici che giungono tutti allo stesso risultato basato sull’armonia della sezione aurea. Parametri che hanno come riferimento l’astronomia o usati, in varie epoche, per la costruzione della Piramide di Cheope, del Partenone, per la Rotonda del Palladio e per la stesura di codici nel Medioevo. Le numerose pievi disseminate nel territorio di Sovicille sono presenze continue e discrete che convivono meravigliosamente con la vegetazione e la morfologia del paesaggio. Questa grande eredità lasciataci dai questi complessi religiosi, di epoca romanica-gotica, la si può considerare un grande laboratorio dove si è cercato di sviluppare il millenario rapporto tra universo, mente e architettura, che traduce il paesaggio in un “territorio di saperi”. Edifici che sono stati plasmati dall’uomo architetto e che a loro volta hanno plasmato gli uomini cercando quella sintesi tra anima e materia. Lo studio della pieve di Ponte allo Spino di Sovicille rappresenta una traccia conoscitiva per comprendere quei parametri, che sono stati alla base per costruire e organizzare lo spazio sacro. Un “sistema” complesso, fatto di parti e di elementi che interagiscono sul piano della loro forma. Lo studio cerca di riconoscere ciò che riconduce questo “sistema” all’unità, individuando le relazioni che intercorrono tra le parti.   Mario Tassoni architetto, scrittore e designer è presidente dell’Associazione Polaris. Svolge con continuità attività professionale dal conseguimento della laurea, prima in forma collegiale e per diversi anni ha assistito e coordinato l’attività progettuale di Carlo Aymonino a Venezia, quindi in forma individuale.Si occupa di rivalutazione territoriale e paesaggistica, scrivendo su questo tema vari saggi ed ha collaborato per diversi alla docenza e svolto ricerca presso  l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia.Ha partecipato a mostre, conferenze e concorsi di architettura nazionali ed internazionali e suoi lavori sono stati pubblicati in diverse riviste specializzate. Nel 2009 viene invitato a partecipare alla Segunda Bienal de Canarias (España), Ar­quitectura, arte y paisaje, escenas y escenarios: “Paradojas del bienestar”, Circulo de Bellas Artes, Santa Cruz de Tenerife.Nel 2010 viene invitato a partecipare alla 12^ Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia Culture-Nature: Eventi Collaterali, Arsenale Novissimo, Spazio Thetis, Venezia. Nel 2007 fonda, con altri, l’Ecomuseo del Paesaggio “Orizzonti Serra” di Chiaverano (TO). Fa parte di numerose Associazioni Culturali tra cui: Club UNESCO per Siena, Senesi nel Mondo e Scrittori senesi, con cui ha istituito e collabora al Premio Letterario Città di Siena. Ha esposto le...